guidare una Harley-Davidson: LE SOSPENSIONI

0
661

Abbiamo parlato molto del motore della nostra Harley, ma ora è il momento di dedicare del tempo alla  guida e a ciò che la rende funzionale: le Sospensioni.

La loro funzione ideale e primaria sarebbe quella di assorbire tutte le asperità del terreno senza trasmetterle al pilota, mantenendo così l’assetto della moto costante…ma questa purtroppo è un’utopia e quello che alla fine si ottiene è sempre un compromesso.

Veniamo alle forcelle: abbiamo una molla ed un pompante idraulico, con una regolazione molto…ma molto approssimativa….dalla casa madre.

Noi di Boneshaker Garage collaboriamo da anni con un’azienda americana specializzata nell’ottimizzare gli assetti delle sospensioni.

Usiamo molle al silicone di altissima qualità ( solo due produttori al mondo) tarate sulle caratteristiche di guida e peso del pilota, valvole speciali ( Gold Valve brevettate dalla RACE TECH) ed olii ad alte prestazioni con viscosità adatta.

Usando un sofisticato software creato dalla Race Tech inseriamo tutti i parametri del cliente che il programma elabora ottenendo la taratura base della forcella:

-taratura della molla

-viscosità dell’olio

-volume della camera d’aria

-regolazione della valvola

-precarico della molla

Riguardo al precarico della molla, bisogna spendere qualche parola per sfatare una leggenda metropolitana, che purtroppo molti “tecnici” anche affermati che lavorano in questo settore, ne hanno e ne danno un’interpretazione errata, quindi per mettere le cose a posto affermo che “il valore del precarico non varia la durezza della molla, ma l’altezza della moto, aumentando e diminuendo l’affondo dello stelo nel fodero” potete verificare voi stessi questo concetto nelle bibbie dedicate.

Anche le sospensioni posteriore vanno tarate opportunamente in base alle caratteristiche del pilota, variando il precarico della molla ed agendo sulla regolazione dell’idraulica.

Nota fondamentale a questo riguardo…..ammortizzatore di qualità!

Una volta fatte tutte queste operazioni, una volta ritirata la moto dal vostro meccanico di fiducia (magari Boneshaker Garage), una volta che guiderete la vostra moto con assetto ottimizzato, vi porrete la domanda di rito in questi casi: ma perché non l’ho fatto prima, invece di spendere soldi in cose futili ed inutili??

Fatta la domanda, darsi la risposta 🙂 così ha fatto Savino, la moto nelle immagini è la sua

Joe Drago

/mf